Posts Tagged ‘scudetto’

h1

MATERAZZI, ARRIVEDERCI INTER

22 giugno 2011


di Luciano Cremona

Questa è la storia di un ragazzone arrivato all’Inter con la voglia di vincere tutto. Arrivato quando il suo carattere e i suoi comportamenti erano molto da smussare. Marco Materazzi è stato acquistato dall’Inter nel 2001, dal Perugia, quando era già 28enne, aveva già il record di gol per un difensore in una stagione di A e alle spalle un’esperienza in Inghilterra, all’Everton. Dieci stagioni, 276 partite, 20 gol, cinque scudetti, quattro Coppa Italia, quattro Supercoppa Italiana, una Champions League e il Mondiale per club.

Ma soprattutto un’evoluzione caratteriale importante, da Mr. Hide a dr. Jekyll. Lascia l’Inter per provare l’avventura in America e poi tornare, magari tra appena un anno, e avere un posto in società. Il Materazzi di dieci anni fa, forse, non ci avrebbe neanche pensato. Perché Matrix è davvero diventato grande, sia in campo (con il picco del Mondiale 2006), che fuori, accettando con grande spirito la panchina e le poche presenze. Dalle lacrime del 5 maggio all’ultima Coppa Italia, Matrix di strada ne ha fatta davvero tanta.

CONTINUA A LEGGERE SU Sky.it

FOTO: La carriera di Materazzi in nerazzurro

h1

VADO, PRENDO LO SCUDETTO E TORNO

17 Mag 2010

Alla fine della serata, il contachilometri della Golf segnava 850 km. I primi 420 pieni di tensione, quelli a tornare i più leggeri e belli della mia vita. Sono andato a Siena, in uno stadio che sembra poco più di un campo di seconda divisione, dalla mia Inter. Dalle 7, quando sono partito, alla 1, quando sono tornato. Da solo, ma con l’Inter. Lo ammetto, anche stavolta ho avuto paura. Soprattutto quando a Julio è scappata la palla e tutto mi è apparso ingiusto e orrendo. Ma poi l’ha ripresa subito. Non riesco a spiegare cosa ho provato quando ha segnato il nostro Principe. Non una liberazione, no. Gioia pura, irrefrenabile, pazza. Un secondo prima avevo le mani sugli occhi per le parate di Curci, poi Zanetti ci ha messo il cuore, il suo e il nostro, per dare la palla a Diego Alberto. E allora ero lì, che mi abbracciavo con chi capitava, ed è stato bello anche se la mezz’ora che mancava è stata lunga, come e più di questa stagione infinita. Siena, Piazza del Campo, l’autostrada per Milano. Il Duomo. Tutto nerazzurro. Li ho visti, da vicino, nella calca, i miei ragazzi. Chivu era frastornato, Muntari e Milito davanti a gasare la folla. Arnautovic, che ha giocato meno di un’ora in maglia nerazzurra, il più scatenato. È l’Inter: un gruppo di uomini veri, che hanno pianto, come il nostro Principe, quando l’arbitro ha fischiato la fine. Perché hanno dato tutto, la pelle e il sangue, per i nostri colori. Ed è per questo che il minimo che potevo fare era scortarli fino a Siena, e ritorno, per andare a prendere quello scudetto che si meritano e ci meritiamo. I campioni siamo noi, di nuovo. Adesso, ragazzi, andate a Madrid. Vi scorterà il popolo che con le tende si è assicurato il biglietto. Tutto per questa Inter. Perché vogliamo tutto.

LA DIRETTA SU SKY.IT

h1

LA MIA TABELLA SCUDETTO

22 marzo 2010

Ecco come andrà a finire, secondo me.

La classifica attuale: Inter 60, Milan 59, Roma 56.

30. Inter-Livorno 1
Parma-Milan 2
Bologna-Roma 2
(Inter 63, Milan 62, Roma 59)

31. Roma-Inter 1
Milan-Lazio 1
(Milan 65, Inter 63, Roma 62)

32. Inter-Bologna 1
Cagliari-Milan 2
Bari-Roma X
(Milan 68, Inter 66, Roma 63)

33. Fiorentina-Inter 2
Milan-Catania 1
Roma-Atalanta 1
(Milan 71, Inter 69,  Roma 66)

34. Inter-Juventus 1
Sampdoria-Milan X
Lazio-Roma 1
(Inter 72, Milan 72, Roma 66)

35. Inter-Atalanta 1
Palermo-Milan 1
Roma-Sampdoria 1
(Inter 75, Milan 72, Roma 69)

36. Lazio-Inter 2
Milan-Fiorentina 1
Parma-Roma 2
(Inter 78, Milan 76, Roma 72)

37. Inter-Chievo 1
Genoa-Milan 2
Roma-Cagliari 1
(Inter 81, Milan 79, Roma 75)

38. Siena-Inter 2
Milan-Juventus 1
Chievo-Roma 2
(Inter 84, Milan 82, Roma 78).