h1

MEDIA COACH, L’ALLENATORE 3.0

4 marzo 2011

foto da Marca

Josè Mourinho può mettere in soffitta gli scatoloni pieni di dvd che gli ha preparato, per anni, il fido Villas Boas, ora allenatore del Porto. Basta dvd personalizzati, basta lavagne. Almeno in Spagna, anche per lo studio della tattica, è arrivato il futuro. È arrivato Media Coach, quello che è stato ribatezzato l’allenatore 3.0. Un software adottato dalla Liga che catapulta il campionato spagnolo al primo posto tra quelli teconologicamente più avanzati. Media Coach è infatti un progetto nato più di un anno e mezzo fa e che ha comportato l’installazione in tutti gli stadi della Liga (e in 12 di quelli della Liga Adelante) di 16 telecamere, Hd, calibrate e coordinate con un megacervellone che gestisce, tratta e invia i dati e le immagini ai server piazzati nelle sedi delle società.

Ma di cosa si tratta, nello specifico? Media Coach è un software che garantisce l’analisi frame by frame della partita. Ci vogliono solo 30 secondi per caricare l’incontro da analizzare. Poi si può scegliere tra 3 punti di vista differenti, il migliore e più innovativo dei quali è la vista ‘a tutto campo’. Un’inquadratura televisiva che però mostra tutto il terreno di gioco: si possono tenere d’occhio i movimenti di tutti i 22 in campo. Ma non è finita. Si possono analizzare distanze tra reparti, movimenti di singoli giocatori, dati e statistiche. Con un clic si possono ottenere tutti i calci d’angolo o i calci piazzati della partita. O i fuorigioco, per valutare i movimenti della difesa. A disposizione, anche grafici e un’infinità di statistiche.

400mila euro, il prezzo iniziale. La Liga poi l’ha abbassato a 40mila. Anche perché questa è la prima versione: la seconda gar

foto da Marca

antirà una gestione ancora più puntuale e specifica. Non è contemplata, per ora, l’analisi dell’operato degli arbitri. Media Coach è uno strumento che potrebbe rivoluzionare l’approccio alle partite, se è vero che i server delle squadre, prima di ogni incontro, ricevono le ultime 3 partite dei prossimi avversari. Insomma, per gli appassionati di Football Manager, non una grande novità. Ecco: nella Liga, il gioco manageriale più famoso al mondo è un po’ più reale. Un’unica controindicazione: pare servano dei corsi per imparare ad usarlo. In fondo, non si può avere tutto.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: