Archive for dicembre 2010

h1

CIAO 2010, NON TI DIMENTICHERÒ MAI

31 dicembre 2010

Ecco, è finito. Ce ne sarà un altro come questo? Difficile. Anche perché questo 2010 ce l’abbiamo talmente nel cuore, che difficilmente riproveremo emozioni del genere. Ma non solo quelle delle coppe. Cinque. Ma è stato un anno magico, incredibile, fantastico. Basti pensare allo scorso gennaio, a quel 4-3 con il Siena con in campo Stevanovic e Arnautovic, con Samuel a fare l’attaccante, con la squadra ad esultare al 93′ come per uno scudetto. Uno scudetto strappato con i denti, con partite stoiche come quella con la Samp, come il derby vinto in 9, con quella convinzione diffusa che “Ci battono solo se giochiamo in 6”. Quel mese di maggio, quelle tre coppe in 17 giorni, a Roma, a Siena e a Madrid. I gol di Milito, le lacrime di Josè, la piazza del Duomo sempre piena, San Siro che veglia fino all’alba l’arrivo della coppa. Come possiamo festeggiare la fine di un anno del genere?

Poi sono arrivate la Supercoppa Italiana, la sconfitta di Monaco e il tetto del Mondo. Ecco, chiudiamo l’anno più nerazzurro di sempre pieni di toppe sulla maglia, con tanto orgoglio, con la consapevolezza che come noi nessuno mai. Abbiamo fatto in tempo anche a liquidare un Benitez mai del tutto nostro, ad accogliere un Leonardo che, formato dalla catechesi Mourinhana, si è già calato nella tuta nerazzurra. Il sorriso del presidente, l’affetto della gente, il clima frizzante di Appiano Gentile ha forse riacceso la scintilla negli occhi dei nostri campioni. Che nel 2010 sono stati perfetti, ma non si fermeranno. Nel 2011 c’è una rimonta da cominciare e portare a termine. Ciao 2010 e grazie. Anzi, grazie, Inter.

h1

BENVENUTO LEO, PER LA GIOIA DI MORATTI

29 dicembre 2010

di Luciano Cremona
da Appiano Gentile (Co)

Il giorno di Leonardo è diventato quello di Massimo Moratti. Della famiglia Moratti, meglio. Perché al presidente dell’Inter, a suo figlio Angelo Mario e a suo nipote luccicavano gli occhi, come nelle giornate più belle per il popolo nerazzurro. La benedizione presidenziale in conferenza stampa ha fatto capire che Benitez non sarebbe potuto restare sulla panchina dell’Inter. Leonardo è una scelta di Moratti: adesso il progetto Inter può ripartire.

CONTINUA A LEGGERE SU Sky.it

LE FOTO SU Sky.it

h1

IL MONDO E’ NOSTRO

18 dicembre 2010