h1

ATTENTI AL DIDIER

9 febbraio 2010
Guarda qui il video di Chelsea-Arsenal

Per informazioni, chiedere ad Almunia. Quando il Chelsea è partito in contropiede – Chelsea-Arsenal era già sull’1-0 –  il portiere spagnolo si è visto arrivare contro un’onda blu. Lampard ha portato palla, Anelka ha fatto un taglio da scuola calcio, portandosi via mezza difesa. Poi la palla è arrivata a Drogba e tutti sapevano già come sarebbe andata a finire. Perché Didier ha addosso una carica infinita. Si è portato la palla sul sinistro mentre stava ancora avanzando, col difensore costretto a scappare, come di fronte a un leone inferocito. Poi, Didier, ha calciato con il sinistro, che non è il suo piede. Almunia ha solo accennato la parata: quando ha capito, Drogba stava già correndo verso la panchina.

Ha troppa forza, troppo agonismo, troppa carica, l’ivoriano. E il bello è che tutto quello che ha dentro riesce a trasformarlo in energia positiva per la sua squadra. Non si ferma mai. Nel secondo tempo ha calciato una punizione che ha divelto la traversa. Perché Drogba si è inventato anche un modo per calciare le punizioni: dritte, di piatto-collo, sopra la barriera. E fortissime.

Lucio e Samuel saranno i suoi rivali, tra due settimane. Sono due difensori fortissimi fisicamente, esperti e smaliziati. Ma la fame di Didier, la rabbia sfogata contro l’arbitro Ovrebo (Chelsea-Barcellona 1-1), non sono ancora passate. Quindi, cara Inter. Occhio al Didier.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: