h1

LE PAGELLE DI ITALIA FRANCIA

18 giugno 2008

Pirlo e De Rossi stavolta non tradiscono

Buffon 8 – Ha fatto solo una parata, direte. Non è una parata, è un capolavoro. Quando tirano in porta solo una volta e quella volta è all’incrocio dei pali, se hai un portiere è gol, se hai Buffon sei salvo. Fuoriclasse assoluto, forse il più forte giocatore del mondo.
Grosso 7,5 – Niente da dire, è l’uomo Nazionale. Il palo su punizione, ma non solo. Indispensabile.
Panucci 7 – Ormai ha preso le misure, anche fisicamente è ok. Sfiora un altro gol.
Chiellini 6,5 – Cresce sempre di più, mette tanto agonismo. Si becca un giallo, ha di fronte Henry, non proprio uno qualunque. Lo perde solo una volta, ma il francese lo grazie.
Zambrotta 6,5 – Quattro giorni fa sembrava morto. Spinge con costanza, anche se non ha una gamba freschissima. Deve solo limitare i cross dalla trequarti, spesso preda dei difensori.
De Rossi 8 – Il gol è il giusto premio ad una partita di sostanza sì, ma anche di straordinaria qualità: nel primo tempo si guadagna l’ovazione dello stadio dopo uno slalom alla Maradona.
Pirlo 8 – Il rigore è freddezza mista a classe. Quella che dispensa ad intervalli regolari nel primo tempo, facendo la gara contro se stesso, per l’assiti più fantascientifico. Salterà la Spagna, è un problema.
Gattuso 7 – È tornato il Ringhio incazzato, duro, che corre e rompe le palle. Anche lui diffidato e ammonito, forse manca giusto un po’ di lucidità.
Perrotta 6,5 – In 60′ macina più di sette km a velocità supersonica. Tantissima sostanza. Non è un fenomeno, non è decisivo, ma serve tremendamente per dare corsa e inserimenti.
(Camoranesi 6,5 – Entra e si porta a spasso i francesi)
Toni 6,5 – Si procura il rigore e l’espulsione, prende un palo verso la fine, sfiora un gol da antologia di tacco. Ma sbaglia troppi gol che il vero Toni non dovrebbe sbagliare. Dai Luca, è ora di segnare!
Cassano 7 – La partita della maturità: un primo tempo grigio. Una ripresa bella, di qualità: i compagni si appoggiano a lui, che ricambia dando sponde e tocchi da maestro. Deve essere un po’ più presente in zona gol, ma resta il fatto che deve giocare.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: