h1

Alex, un tris per Donadoni

21 aprile 2008

Il capitano della Juve mette in cassaforte la Champions con una tripletta

Sono sempre stato un “Delpierista”. Alex Del Piero è uno di quei giocatori che dovrebbero essere simpatici a tutti a mio avviso, come Gattuso o jJavier Zanetti, come De Rossi. Appartiene alla schiera dei calciatori che non fanno polemica, che credono nel lavoro e nell’abnegazione. Non è retorica, è la pura verità: a 33 anni suonati, invece che cullarsi sugli allori di una carriera invidiabile, questo giocatore ha iniziato ad allenarsi anche a casa, oltre che sul campo. Ha ricostruito una freschezza fisica che in pochi- me compreso- pensavano potesse recuperare. Il Del Piero di ora è sicuramente un giocatore diverso da quello che aveva fatto stropicciare gli occhi a tutti nella stagione 95-96′, con i suoi gol da Fenomeno. Dopo aver trascinato la Juve sul tetto del mondo con quello splendido gol nella finale della Coppa Intercontinentale, ha avuto quel tremendo infortunio contro l’Udinese. Dopo 9 mesi di stop non era più lo stesso: un giocatore lento, involuto. Poi nel 2001 la rinascita con il famoso gol al Bari. Da lì una progressiva risalita, fino ad oggi: 151 gol in serie A, un contributo importante alla vittoria del Mondiale di Germania, roba da campioni veri. Del Piero non è più il giocatore delle magie, dei tiri a girare all’incrocio dei pali, dei doppi passi ubriacanti. E’ una seconda punta scaltra, spesso opportunista, che gioca di testa più che con le gambe. E sa ancora fare grandi gol. Chi si ricorda Germani-Italia? Quelli di ieri all’Atalanta sono tre squilli al ct Donadoni, da vero attaccante di razza. Sono un estimatore di Donadoni, per cui ci scommetto ora: Del Piero andrà agli Europei. Anzi, mi spingo oltre e suggerisco al ct i cinque attaccanti: Toni, Borriello, Di Natale, Cassano, Iaquinta e Del Piero appunto. Confido sul buonsenso di Donadoni, e faccio ancora i complimenti al capitano bianconero, che ha trascinato la sua squadra al terzo posto. Pochi ci credevano ad inizio stagione. Vi lascio con questa clip con il meglio di Pinturicchio. Buona visione.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: