h1

MANCAVA L’UOMO CHIAVE

1 aprile 2008

Più dell’assenza di Totti, si è sentita la mancanza di Perrotta

La Roma ha perso. Avrebbe meritato di pareggiare. I primi venti minuti della ripresa sono stati da vera Roma. Ma il Manchester ha colpito nei momenti più letali. C. Ronaldo si è confermato il più forte del mondo. In questo momento è il più decisivo. La Roma avrebbe dovuto sfruttare meglio le occasioni, e soprattutto evitare di prendere il secondo gol, che pesa sulle spalle di Doni.
Alla Roma mancava Totti, al suo posto c’era Vucinic, che non ha fatto male. Più che altro, alla Roma, è mancato il dinamismo, la corsa, la grinta di Perrotta. Il centrocampista dell’Italia avrebbe dato fastidio al Manchester, che invece si è organizzato bene.
La Roma, ha giocato una partita normale, e lo stesso ha fatto il Manchester. La differenza l’hanno fatta i campioni.
Ma un incursore come Perrotta, che corre dall’inizio alla fine, secondo me avrebbe spostato gli equilibri dalla parte dei giallorossi. Forse la Roma non avrebbe vinto, ma di sicuro sarebbe stata più incisiva. Perché se guardate le partite della Roma, vi accorgerete di quanto sia importante l’apporto del numero 20 alla squadra di Spalletti: è senza dubbio l’uomo chiave, sebbene non il più appariscente. D’altronde, chiedere a Marcello Lippi: ai mondiali, senza Perrotta, sarebbe stata davvero dura.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: