h1

HOME SWEET HOME

10 gennaio 2008

Via ai rientri dai campionati esteri: i primi a tornare sono Storari e Cirillo

Siamo i campioni del mondo, abbiamo tanti giocatori bravi, ma è inutile, non siamo bravissimi ad esportarli all’estero. E si che ultimamente la tendenza è un po’ cambiata, basti pensare che il più forte centravanti italiano, Toni, gioca al Bayern Monaco o il nostro miglior giovane, Giuseppe Rossi, è al Villareal. La storia recente ci insegna però che sono pochi i giocatori italiani che hanno sfondato all’estero. Quello che ha reso di più è stato sicuramente Zola, ma anche Di Matteo e Di Canio fecero bene in Inghilterra. Ultimamente è soprattutto la Spagna a dare dispiaceri ai nostri. Ricordiamo Fiore Di Vaio e Tavano, nella loro esperienza da incubo a Valencia, dove invece Moretti sta facendo bene. Ogni caso è diverso, ma quello degli ultimi giorni dimostra che, appena c’è la possibilità, chi non si trova bene all’estero fa di tutto per tornare a giocare in Serie A.
In Spagna il Levante allenato da De Biasi aveva puntato forte sugli italiani: Storari, Cirillo, Riganò, Tommasi. Ma il Levante è praticamente già retrocesso, gli italiani hanno fatto il possibile ma la squadra era veramente inesistente. A ciò si è aggiunto un non pagamento degli stipendi, che ha fatto diventare un vero incubo l’esperienza nella Liga. E allora? Si torna a casa. Storari (il cui cartellino rimane del Milan) va a Cagliari, a dare un po’ di sicurezza al reparto difensivo. Cirillo torna a Reggio Calabria, dove si era consacrato come giovane di talento, prima della fallimentare esperienza all’Inter. Il prossimo? Riganò, ci potete contare. Un squadra che si vuole salvare in A dovrebbe andare a prenderlo a piedi.
Annunci

One comment

  1. La storia dei calciatori italiani all’estero dimostra che tutti quelli che sono partiti pensando di essere fenomeni ma che in realtà non lo erano sono tornati mestamente a casa (è il caso di Fiore, Di Vaio, e tanti altri). Quelli veramente forti o partiti consci sia loro che il club che li ha acquistati del loro potenziale, si sono affermati come Zola, Viali, Ravanelli, Giuseppe Rossi ora, Moretti (nel suo essere giocatore normale) e prima di lui Carboni…



Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: