h1

3 MINUTI DI FUOCO

4 dicembre 2007

Manchester United- Bayern Monaco è forse, assieme a Milan-Liverpool, la più bella finale mai giocata in Champions League. E’ l’esempio più chiaro della follia e dell’imprevedibilità che rendono il calcio un gioco unico ed emozionante.

Annichilito per tutti i novanta minuti, il Manchester trovò l’oro nei due panchinari Sheringham, eterno nonnetto del gol, e Solskjaer, grande e sottovolutato attaccante norvegese, un Inzaghi del nord-Europa. I gol furono entrambi negli ultimi tre minuti di gioco, entrambi su mischie da calcio d’angolo. Basta guardare le facce dei giocatori tedeschi a fine partita e non servirà aggiungere granchè da parte nostra.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: